Iniziative


INIZIATIVE ORGANIZZATE IN PASSATO



Visualizzazione risultati 7-9 (di 31)
 |<  <  1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10  >  >| 

2013

2012

2011

28/06/2011

Satsumabiwa: voce e musica dell'epica giapponese

Bologna, martedì 28 giugno 2011 ore 21
concerto di Emiko Shimizu




Museo della Musica, Strada Maggiore, 34 - Bologna
Ingresso con biglietto del Museo della Musica


In collaborazione con Nipponica e Museo Internazionale e Biblioteca della Musica
Evento di raccolta fondi a favore della Croce Rossa Giapponese (la raccolta facoltativa è a parte rispetto al biglietto d'ingresso al museo)


 


Emiko Shimizu è un'apprezzata interprete di canti epico-narrativi del Giappone accompagnati dal liuto satsumabiwa, uno tra i vari tipi di liuto (biwa) della tradizione musicale giapponese.

Sebbene affondi le sue radici nell'epica guerresca più antica, il repertorio del Satsumabiwa risale al XVI secolo e proviene dall'antico feudo meridionale di Satsuma: in quell'epoca il Giappone era afflitto da interminabili lotte intestine, e i canti accompagnati dal biwa, per il loro carattere marziale, erano considerati importantissimi nell'educazione morale e spirituale dei samurai.

Il repertorio si ispira spesso agli eroi e alle vicende della guerra Genpei – che contrappose i clan Taira e Minamoto – narrate nel celebre Heike monogatari, capolavoro della letteratura guerresca del XIII secolo. L’incipit dello Heike monogatari, opera emblematica della cultura giapponese tradizionale, descrive il senso profondo che anima i protagonisti e gli eventi: "Nel suono della campana / del tempio di Gion / c'è l'eco della caducità / di tutto ciò che è...".

Il Satsumabiwa ha generalmente 4 o 5 corde e si suona con un grande plettro, in modo a volte percussivo e con effetti interessanti, come una sorta di ronzio detto sawari; l'intonazione è fluttuante, con sottigliezze microtonali. Lo stile di canto è enfatico, emozionante: la voce si mantiene tendenzialmente su una tessitura piuttosto bassa, ma si eleva spesso a un espressivo falsetto.

Emiko Shimizu è interprete anche di composizioni moderne, sue o di altri autori, ispirate comunque al repertorio classico.

 


Per informazioni e prenotazioni:
tel: 051 381694
e-mail: info@nipponica.it

Visualizzazione risultati 7-9 (di 31)
 |<  <  1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10  >  >| 
Torna indietro

19/06/2019

Nuove opere in mostra a Palazzo Poggi

Fino al 13 ottobre
29/09/2019

Visite guidate

Alla Sala d'Arte Orientale di Palazzo Poggi
12/10/2019

Tradizione e avanguardia nell'arte giapponese e cinese del Novecento

Laboratorio organizzato da Symballein-Nipponica e condotto da Giovanni Peternolli
15/10/2019

Ming (1368-1644): La dinastia splendente

Tre conferenze al Museo Civico Medievale di Peternolli, Guidi e Gamberi
19/10/2019

Kamigata-e: il coloratissimo mondo delle stampe di Osaka

Mostra al Museo di Palazzo Poggi
Inaugurazione il 19 ottobre
23/10/2019

Neri assoluti e suggestioni di carta

Fabbricazione della carta e tecniche xilografiche giapponesi
A cura di Asaki Hishiki e Mako Ganeko
Ingresso libero
30/10/2019

Ukiyo-e e soia a "La Dolce Lucia"

Due incontri a Casalecchio di Reno
Ingresso libero

corsi

 
Corsi di lingua coreana
Nuovi corsi per principianti a partire da ottobre 2019
Scuola di calligrafia cinese
Corso di calligrafia a cura di Paola Billi e Nicola Piccioli di FeiMo

Per informazioni e adesioni contattateci.

img_facebook.jpg
 

Centro Studi d'Arte Estremo-Orientale - Via S. Maria Maggiore, 1 - 40121 BOLOGNA - ITALY - Telefono e Fax: (+39) 051/6217504 - P.IVA. 92017370377 - email:info@csaeo.it
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni