Iniziative


INIZIATIVE ORGANIZZATE IN PASSATO



Visualizzazione risultati 7-9 (di 31)
 |<  <  1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10  >  >| 

2013

2012

08/11/2012

Rakugo: la voce come teatro

 
a cura di Matteo Casari e Alessandro Guidi
 
condotto dal maestro Sanyûtei Ryûraku
 
Organizzato da Centro Studi d’Arte Estremo-Orientale e Nipponica,
con il patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano
 
L’arte della narrazione (wagei), in particolare teatrale, ha in Giappone una storia antica e ricca di generi rappresentativi ancora oggi apprezzati e diffusi. Nel wagei è la voce dell’artista a farsi teatro e il pubblico ne gode la capacità di creare immagini, vivificare personaggi, rendere atmosfere, insomma, comunicare emozioni e idee raccontando storie. L’interprete è quasi sempre solo di fronte al proprio pubblico, supportato da pochissimi oggetti scenici e, a volte, da un accompagnamento strumentale.
Così è proprio nel rakugo (letteralmente, parole scivolate, lasciate cadere). Di tenore umoristico, sebbene le sue origini possano essere ricondotte ai sermoni buddhisti del X secolo, il genere è noto con questo nome a partire dal XVIII secolo: in precedenza gli attori erano chiamati hanashika (narratore di storie), termine che corrisponde all'odierno rakugoka (interprete di rakugo).
Seduto su di un cuscino al centro del palco, il rakugoka racconta storie esilaranti con l'uso di un ventaglio (sensu) e di un piccolo asciugamano rettangolare (tenugui). Le vicende comprendono dialoghi fra più personaggi e per distinguerli l'interprete cambia il tono della voce e ruota il capo in modo allusivo.
Le storie, secondo tradizione, sono introdotte da un breve monologo improvvisato e terminano con una battuta finale (ochi) che può non avere rapporto alcuno con la vicenda.

 
Sanyûtei Ryûraku
Come in molte altre arti tradizionali giapponesi, anche nel rakugo gli interpreti imparano direttamente dal proprio maestro, senza ricorrere a libri o manuali. Sanyûtei Ryûraku, uno dei massimi interpreti viventi di rakugo, entra nella scuola di Sanyûtei Enraku all’età di 28 anni. Dopo sei anni diventa shin-uchi (maestro). Ha fatto conoscere la propria arte in numerose tournée che hanno toccato, tra gli altri, questi paesi: Inghilterra, Spagna, Portogallo, Germania, Francia.

 
Laboratorio: 8 novembre, ore 11-13 e 14,30-16,30
Il laboratorio, aperto a 15 studenti universitari, introdurrà i partecipanti alle attitudini comportamentali giapponesi che il rakugo traduce per la scena (inchini, uso del ventaglio, ecc.) e alle basi della recitazione e della messa in scena.
 
Spettacolo: 8 novembre, ore 18
con il Maestro Sanyûtei Ryûraku. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.
-Oyakozake (Padre e figlio scommettono per il sake)
-Chiritotechin
 
Lo spettacolo sarà preceduto da un'introduzione sul rakugo nella quale il Maestro Sanyûtei Ryûraku fornirà informazioni sulle modalità della performance e sul rapporto tra rakugo e shamisen (liuto a tre corde).

Per iscriversi al laboratorio inviare una mail dal 29 ottobre al 2 novembre 2012 a labmuspe@cronopios.it indicando nome, cognome, numero di matricola e numero di telefono. Gli studenti ammessi verranno tempestivamente contattati

Gli eventi si terranno ai Laboratori DMS, in via Azzo Gardino 65/a, a Bologna
 

2011

Visualizzazione risultati 7-9 (di 31)
 |<  <  1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10  >  >| 
Torna indietro

19/06/2019

Nuove opere in mostra a Palazzo Poggi

Fino al 13 ottobre
29/09/2019

Visite guidate

Alla Sala d'Arte Orientale di Palazzo Poggi
12/10/2019

Tradizione e avanguardia nell'arte giapponese e cinese del Novecento

Laboratorio organizzato da Symballein-Nipponica e condotto da Giovanni Peternolli
15/10/2019

Ming (1368-1644): La dinastia splendente

Tre conferenze al Museo Civico Medievale di Peternolli, Guidi e Gamberi
19/10/2019

Kamigata-e: il coloratissimo mondo delle stampe di Osaka

Mostra al Museo di Palazzo Poggi
Inaugurazione il 19 ottobre
23/10/2019

Neri assoluti e suggestioni di carta

Fabbricazione della carta e tecniche xilografiche giapponesi
A cura di Asaki Hishiki e Mako Ganeko
Ingresso libero
30/10/2019

Ukiyo-e e soia a "La Dolce Lucia"

Due incontri a Casalecchio di Reno
Ingresso libero

corsi

 
Corsi di lingua coreana
Nuovi corsi per principianti a partire da ottobre 2019
Scuola di calligrafia cinese
Corso di calligrafia a cura di Paola Billi e Nicola Piccioli di FeiMo

Per informazioni e adesioni contattateci.

img_facebook.jpg
 

Centro Studi d'Arte Estremo-Orientale - Via S. Maria Maggiore, 1 - 40121 BOLOGNA - ITALY - Telefono e Fax: (+39) 051/6217504 - P.IVA. 92017370377 - email:info@csaeo.it
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni